Scava negli archivi...

scritto Tânia Fernandes, in Stile di vita, Libri, Nord · 28 feb 2021, 01:00 · 0 Commmenti
Scava negli archivi...

L'Università del Minho (UMinho) ha lanciato il portale di ricerca Caminho, che riunisce più di 1,4 milioni di documenti delle biblioteche e degli archivi associati all'accademia.

In un comunicato, UMinho ha detto che il sito caminho.uminho.pt permette ai cittadini di accedere a una vasta collezione, che comprende documenti millenari, edizioni di stampa antiche, opere del deposito legale e pubblicazioni sugli ultimi progressi scientifici.

"Il progetto rafforza il ruolo di questa accademia nella scienza aperta e mostra la sua ricchezza documentale unica nel paese, poiché integra biblioteche universitarie e pubbliche e unità di archivio", aggiungono.

Secondo UMinho, in Portogallo, Caminho "ha solo somiglianze con alcuni comuni o enti culturali, ma il cui patrimonio e il tipo di valenze sono minori".

"All'UMinho è affascinante avere biblioteche universitarie, depositi e fondi documentari molto attuali e sempre più digitali, ma abbiamo anche, per esempio, un archivio distrettuale con documentazione millenaria e una biblioteca pubblica patrimoniale con un notevole fondo storico, che riceve deposito legale da 90 anni, che è anche condiviso e reso disponibile dalla Biblioteca Lúcio Craveiro da Silva", dice il direttore dei Servizi di Documentazione e Biblioteca (SDB) dell'UMinho, Eloy Rodrigues .

Il nuovo servizio accelera la ricerca simultanea nei diversi cataloghi.

Al momento ci sono 1,4 milioni di record, tra cui 393.000 dalla Biblioteca Lúcio Craveiro da Silva , 387.000 dall'Archivio del distretto di Braga, 351.000 dal SDB, 167.000 dalla Biblioteca Pubblica di Braga, 68.000 da RepositóriUM ( deposito digitale delle pubblicazioni scientifiche di UMinho) e 40.000 dalla Società Martins Sarmento.

Per facilitare la ricerca degli utenti, più di 100.000 copie hanno già un'immagine in miniatura della loro copertina o della prima pagina.

La collezione SDB comprende le biblioteche generali dell'UMinho a Braga e Guimarães, così come le biblioteche delle scuole di Architettura (chiamata Biblioteca Nuno Portas), Diritto e Medicina (o Joaquim Pinto Machado) e le biblioteche degli istituti di Educazione e Lettere e Scienze Umane (o Vítor Aguiar e Silva).

La collezione dovrebbe raggiungere presto 1,5 milioni di record, con l'indicizzazione di alcuni gruppi di documenti già esistenti e il continuo inserimento di nuove pubblicazioni.

Diventerà anche parte del catalogo di riviste e libri della UMinho Editora.

L'iniziativa è stata avviata cinque anni fa, per la modernizzazione del software di gestione della biblioteca e la creazione del catalogo collettivo, mirando anche a una maggiore cooperazione e condivisione di risorse tra le unità documentarie.


Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo

Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.

This website uses cookies to improve your user experience. Learn More