Il ministro dell'ambiente dice che il prezzo dell'acqua dovrebbe riflettere la scarsità

scritto TPN/Lusa, in Notizia · 02 apr 2021, 20:00 · 0 Commmenti
Il ministro dell'ambiente dice che il prezzo dell'acqua dovrebbe riflettere la scarsità

Il ministro dell'ambiente e dell'azione per il clima ha detto che il prezzo dell'acqua dovrebbe riflettere la scarsità di questa risorsa "effettivamente limitata".

"Soprattutto quando le fonti d'acqua sono sempre meno e si considera che l'investimento nelle soluzioni passa solo attraverso lo Stato e la tariffa del cittadino, se l'acqua sta diventando scarsa, il prezzo deve riflettere questa scarsità, soprattutto perché quel prezzo è il segnale più forte che dobbiamo dare agli utenti dell'acqua per usarla con più parsimonia"ha sottolineato João Pedro Matos Fernandes all'apertura del 15° Congresso dell'Acqua, organizzato dall'Associazione Portoghese delle Risorse Idriche, dove ha anche detto che "la soluzione" per la scarsità d'acqua "non è quella di conquistare nuove forme di approvvigionamento per guadagnare tempo per un maggior consumo".

Il funzionario del governo ha aggiunto che quando si fa appello al risparmio, è a causa della "sufficienza" e dei "limiti", sottolineando che "c'è ancora molto che si può fare entro questi limiti" e puntando il dito contro l'uso improprio che consuma risorse e aumenta i costi operativi, che, ha detto, dovrebbero anche essere messi in conto.

"Se l'acqua è vita e territorio, è anche energia. È significativamente presente nei costi di gestione, nell'energia che alimenta le infrastrutture e le attrezzature, nel trattamento dei flussi crescenti che raggiungono le stazioni di pompaggio e i WWTP, molti dei quali non avevano bisogno di essere lì o, se ci arrivano, dovrebbero anche pagare per questo servizio", ha sottolineato Matos Fernandes.

Il ministro dell'Ambiente ha confermato che si riferiva alle acque piovane, "che possono e devono essere in reti separate, alimentando sistemi ecologici o venendo riutilizzate", così come "le acque non urbane che hanno beneficiato di una visione sistemica di trattamento e recupero", "gli afflussi indebiti" e "le consegne non conformi".

"Questi sono alcuni dei temi che certamente beneficiano di una pianificazione strategica e di un approccio sintetico da parte dei sistemi, siano essi multi-comunali, inter-comunali o municipali, sia verso l'alto che verso il basso. È questa pianificazione che vogliamo incoraggiare, opportunamente inquadrata dal piano strategico per l'approvvigionamento idrico e la gestione delle acque piovane per l'anno 2030", ha detto Matos Fernandes.

Questa pianificazione è importante anche nella gestione delle risorse energetiche, anche delle energie rinnovabili e delle nuove fonti di energia e tecnologie che si cominciano ad esplorare, come

La sessione digitale ha avuto luogo nella Giornata Mondiale dell'Acqua, che è segnata oggi con iniziative in varie parti del paese per avvisare la gente e i governi dell'urgente necessità di preservare e salvare questa risorsa naturale.


Articoli Correlati


Comments:

Sei il primo a commentare questo articolo

Temi interattivi, invia i tuoi commenti/opinioni su questo articolo.

Si prega di notare che The Portugal News puo' utilizzare il commento selezionato nell'edizione stampata del giornale.

This website uses cookies to improve your user experience. Learn More