Pensavo che il compostaggio fosse un processo complicato, in cui bisognava aggiungere ingredienti speciali a mucchi di materia organica per ottenere un buon terreno. Ma in realtà, è così facile che vi chiederete perché non l'avete provato prima per ottenere un po' di terra di qualità gratis.

Se non hai già una compostiera e hai pensato che forse nel caldo del Portogallo l'ultima cosa di cui hai bisogno è un mucchio di roba in decomposizione che attira mosche e ratti, ripensaci e continua a leggere.

La prima cosa di cui avrai bisogno è uno spazio soleggiato per iniziare, magari una zona dove non cresce nulla, e un recipiente in cui iniziare. Scava una piccola buca al centro del tuo spazio e metti da parte la terra risparmiata.

Puoi comprare un vero e proprio bidone per il compostaggio, o picchettare un'area con del materiale da ombra o anche aprire dei sacchi di plastica per diventare dei teli, con alcuni pali verticali fissati all'interno per dargli una forma di "vasca", la dimensione complessiva dipende da te.Puoi anche usare una grande vasca o un secchio o una serie di essi, ma assicurati che abbiano dei buchi alla base, o che siano totalmente aperti. Per lo strato di base, si raccomanda l'uso di bastoni e di qualsiasi stelo fibroso spesso, che aiuterà a migliorare l'aerazione alla base.

Poi - materiale per il compostaggio. Avete bisogno di due tipi di materiale per il compostaggio, "verde" e "marrone", con un rapporto di 4:1 - 4 parti marroni per 1 parte verde. Il "verde" è ricco di azoto e di solito è umido, quindi potrebbe essere costituito da erba tagliata, bucce e scarti di frutta e verdura, persino fondi di caffè e sacchetti di plastica. Prenditi il tempo di tagliare tutto in pezzi più piccoli, perché questo accelererà la decomposizione. Alcune cose ci metteranno una vita a compostare - come le bucce e i noccioli di avocado - quindi non includerle. Anche i gusci d'uovo possono essere aggiunti, basta schiacciarli in pezzi prima. Se non hai abbastanza roba immediatamente, tutto questo può essere conservato in una scatola di plastica sigillata, e puoi aggiungerlo ogni giorno finché non ne hai abbastanza.

Ora la roba "marrone" - questa è tutta secca e ad alto contenuto di carbonio - tubi di rotoli di carta igienica e rotoli di carta da cucina, scatole di uova, scatole di cartone - tagliuzzate se possibile (le carte cerate saranno lente a decomporsi), piccoli trucioli di legno secco, asciugamani di carta, fiori secchi dalle tue piante.Se avete tagliato i cespugli, i rami non dovrebbero essere usati se non alla base, perché sarebbero troppo "legnosi", quindi togliete le foglie e usatele una volta asciutte.

Ora si tratta solo di stratificare tutto nella compostiera, e completarla con la terra salvata in precedenza. Aggiungete abbastanza per coprire tutto, il che impedirà che diventi maleodorante, che attragga le 'bestie', e manterrà il calore, una parte importante del processo. Siediti e aspetta, e aggiungi solo un po' d'acqua ogni tanto. Dopo un po', potete rimuovere lo strato superiore di terra, girare quello che c'è dentro per aggiungere un po' d'aria, e sostituire il 'coperchio' di terriccio, o semplicemente girare il tutto con una forchetta da giardino e aggiungere un nuovo coperchio, e scoprirete che ora c'è spazio per aggiungere di nuovo gli strati. Alla fine, avrete del compost super nuovo da scavare intorno ai vostri alberi da frutto o alle vostre piante.

I compositori esperti vi diranno che dovrebbe essere girato - o no; potrebbero volerci mesi - o anni per essere pronto; se puzza - aggiungete foglie. Se è secco - aggiungi acqua. Puoi aggiungere birra per accelerarlo (e forse sprecare soldi!). Puoi aggiungere compost maturo al nuovo per accelerare il tasso di decomposizione. Puoi usare filo di pollo, pallet, scavare tutto comunque, o ammucchiarlo e lasciarlo marcire per una stagione.

Non è una scienza esatta, ma ti sbarazzi dei tuoi rifiuti organici. È una cosa ecologica da fare, e riduce i vostri viaggi ai cassonetti! Puoi metterci poco o tanto impegno quanto vuoi.