Beh, non mi addentrerò nella questione degli uccelli e delle api, ma se quel gattino randagio a cui avete recentemente permesso di restare sembra improvvisamente un po' troppo rotondo per la sovralimentazione, potreste avere il subdolo sospetto che non si tratti affatto di vermi - potrebbe essere incinta. E voi eravate lì a pensare che era solo il momento di farla "aggiustare"!

Un gattino può diventare sessualmente maturo tra i quattro e i sei mesi - proprio nel periodo in cui pensavate che fosse affidabile per trovare la strada di casa se lo lasciavate uscire - e ovviamente ha avuto una relazione con il maschio locale alle vostre spalle. Il periodo di gestazione di una gatta è di 63-65 giorni e comincerà a mostrarsi a circa 30 giorni, quindi nel momento in cui ve ne siete accorti, lei è a metà strada. Controllare se è incinta potrebbe essere ovvio sentendole la pancia, ma la cosa migliore è un viaggio dal veterinario per la conferma.

Potrebbe essere che stia già "mangiando per due", e ora si dovrebbe iniziare una dieta speciale ricca di vitamine e minerali studiata appositamente per le gatte in gravidanza e in allattamento, e continuare anche dopo la nascita dei gattini e quando lei li sta ancora allattando. Potrebbe anche aver vomitato - non è insolito che le gatte abbiano anche la nausea mattutina!

Se è nel bel mezzo di un piano di inoculazione o di un trattamento di sverminazione/pulci, sarebbe saggio controllare con il vostro veterinario, per assicurarsi che i trattamenti siano sicuri per i suoi bambini non ancora nati a questo punto.

Circa due settimane prima della data del parto non dovrebbe essere lasciata uscire, perché c'è il pericolo che cerchi una zona per il parto nei cespugli o che entri in travaglio in un posto non sicuro. Per aiutarla mentre cerca una zona per il nido, preparatele un posto sicuro in un angolo tranquillo con una scatola bassa coperta di giornali, asciugamani morbidi, ecc. e introducetela - ma tenete presente che i gatti sono creature piuttosto indipendenti, è altrettanto probabile che si impossessi del vostro cesto della biancheria o partorisca nel retro del vostro armadio se ne ha voglia!

Portatela dal veterinario per un ultimo controllo prenatale quando inizia ad entrare in "modalità nido", e vi daranno tutte le informazioni necessarie per preparare il parto e cosa fare in caso di emergenza. Un indizio che si sta avvicinando al momento giusto è che smetterà di mangiare 24 ore prima.

Una volta che i gattini sono nati, assicurati che la mamma abbia un sacco di cibo e acqua di alta qualità nelle vicinanze, e che una lettiera sia vicina. Durante la prima settimana, la mamma potrebbe non lasciarti toccare i gattini, soprattutto se non ti conosce ancora bene, quindi non sfidare la fortuna! Il numero di gattini che partorisce varia, ma la media è di quattro per una mamma al primo parto, e lei istintivamente e fastidiosamente pulirà dopo ogni nascita.

I neonati probabilmente dormiranno e si nutriranno per la prima settimana e saranno ciechi. Non cercate di aprire i loro occhi, anche se un occhio è aperto e l'altro è ancora chiuso o semiaperto, ci penserà la natura.

Questi nuovi gattini, sia maschi che femmine, possono raggiungere la maturità sessuale tra i quattro e i sei mesi di età, quindi se li avete ancora a quell'età, è del tutto possibile che un gattino maschio possa ingravidare la propria madre! Questo è potenzialmente pericoloso sia per lei che per i suoi gattini, quindi questo scenario dovrebbe essere assolutamente evitato. Far nascere gattini, partorire e allattarli può esaurire le sue risorse fisiche, lasciandola stanca e malnutrita.

I gattini mangeranno cibi solidi intorno alle 8 settimane, e potrebbero essere ancora addestrati dalla mamma nelle basi, quindi la separazione non è raccomandata fino alle 10-12 settimane per dar loro un inizio sano. Ora è importante trovare nuove case per i gattini - e sicuramente iniziare a pianificare anche la castrazione della mamma!