"Altamente impegnativo e sottopagato" è come il sindacato degli insegnanti del sud(SPZS) descrive il loro lavoro. In effetti, gli insegnanti non possono avanzare nella loro carriera e hanno diversi problemi strutturali, rendendo questa professione poco attraente per i giovani, il che ha causato recentemente una grande carenza di insegnanti.

Maria João Sales, rappresentante sindacale del SPZS, è insegnante da 24 anni. Ha sempre voluto diventarlo, ma ora riconosce che non è più una professione attraente: "Tutti sanno quanto lavoriamo e quanto siamo sottovalutati. Nessuno vuole fare l'insegnante al giorno d'oggi".

Infatti, il tempo in cui fare l'insegnante in Portogallo era una professione desiderata da molti giovani è finito. Attualmente, sono tra le classi professionali che più esprimono l'indegnità delle condizioni in cui lavorano. Inoltre, quelli che pagano il conto sono i bambini che iniziano a non avere abbastanza insegnanti per riempire tutte le materie.

Mancanza di insegnanti

Il rappresentante del sindacato che ha parlato a The Portugal News ha assicurato che c'è una carenza di insegnanti in alcune scuole, ma in Algarve il problema è ancora peggiore a causa dei prezzi degli affitti degli alloggi che impediscono a molti insegnanti di candidarsi nella regione perché sanno che sarà difficile permettersi un posto dove vivere.

"Non possiamo dimenticare che siamo in Algarve, dove un appartamento con una camera da letto costa almeno 650 euro. Inoltre, ci sono situazioni in cui gli insegnanti qui hanno difficoltà ad ottenere un contratto annuale per una casa, finendo per essere sfrattati a giugno perché i padroni di casa li mandano via quando inizia l'estate per poter invece ricevere i vacanzieri", ha spiegato Maria João Sales.

Indipendentemente da ciò che molti pensano, "gli insegnanti hanno solo agosto libero. Anche se le lezioni finiscono presto, il lavoro degli insegnanti continua fino alla fine di luglio. Per questo abbiamo molti colleghi che, alla fine di ogni anno scolastico, vanno spesso in ostelli o a casa di colleghi".

D'altra parte, ci sono alcuni insegnanti della regione del Nord e del Centro che hanno una casa per le vacanze in Algarve e finiscono per fare domanda nella regione per questo motivo, altrimenti avremmo ancora meno insegnanti di quelli che abbiamo già nelle scuole dell'Algarve", ha detto a The Portugal News.

Le materie più colpite

Anche se c'è una carenza di insegnanti, non è in tutte le materie. Secondo Maria João, la situazione è ancora peggiore in portoghese, inglese, geografia, ICT e chimica.

Per combattere questa spiacevole situazione, le soluzioni del Ministero dell'Educazione sono principalmente il lavoro extra per gli insegnanti e l'assunzione di persone che non sono qualificate come insegnanti per il lavoro. Per esempio, l'assunzione di ingegneri informatici che non hanno qualifiche per l'insegnamento.

"A settembre di quest'anno c'è stata una carenza di insegnanti e siccome non c'era nessuno per riempire queste lacune e i presidi potrebbero presto iniziare a distribuire ore extra a coloro che erano già nelle scuole", questo mette ancora più pressione sugli insegnanti, che in alcuni casi lavorano 50 ore a settimana, quando dovrebbero lavorare 35 ore nelle scuole statali, secondo un sondaggio condotto dalla SPZS.

Queste situazioni portano ad un invecchiamento della professione: "Nessuno vuole fare l'insegnante perché come insegnante si inizia con uno stipendio e poi è molto difficile aumentare. Vi faccio un esempio, io ho 24 anni di servizio e non sono nemmeno a metà della mia carriera e ho 49 anni. Non raggiungerò mai la cima", si è lamentata.