In questo periodo dell'anno, abbiamo un'alta umidità e un po' di calore, un classico terreno di coltura sia per le muffe che per i funghi. Sono tipi diversi di funghi ma hanno trattamenti simili.

Guardiamo prima la muffa

Si tratta di un tipo di muffa, un fungo microscopico che viaggia nell'aria sotto forma di piccole spore. Quando queste spore atterrano in ambienti umidi, la muffa comincia a colonizzare e a crescere. Ma non penetra nelle superfici e non cresce nei materiali su cui atterra come fa la muffa. Invece, cresce sulla parte superiore delle superfici piane ed è generalmente molto più facile da individuare e sbarazzarsi della muffa. È tipicamente bianca, grigia o gialla e cresce sulla superficie, e ha una consistenza soffice o polverosa.

Ora uno sguardo alla muffa

Questo è un altro tipo di fungo composto da spore microscopiche che galleggiano anche nell'aria. Ci sono in realtà più di 100.000 specie conosciute di muffe, molte delle quali sono innocue. Ma alcune, se lasciate crescere in casa, possono causare danni alla vostra casa e farvi ammalare. Poiché cresce meglio nell'umidità, si trova comunemente nei bagni, nelle cantine e nelle cucine, e spesso cresce vicino alle perdite nei tetti e nelle finestre o dietro gli elettrodomestici dove si è raccolta l'acqua. La crescita della muffa si presenta come macchie irregolari di colore verde, nero, marrone, arancione, rosa, viola o altri colori. Spesso appare confusa ed è tipicamente accompagnata da un odore di muffa.

Gli effetti della muffa tendono ad essere seri e possono essere a lungo termine, poiché le reazioni ad essa possono includere problemi respiratori, problemi cardiaci, emicranie, affaticamento, depressione e persino dolori articolari. Per non parlare di coloro che hanno reazioni allergiche ad essa, con congestione, starnuti e irritazione agli occhi, alla gola o alla pelle, e può aggravare l'asma esistente.

Quanto è difficile sbarazzarsi di ogni fungo?

Con la muffa, tutto ciò che serve è un detergente per la muffa e una buona spazzola, e se non è diffusa, è possibile prevenirla senza assumere nessuno per il lavoro, dato che ci sono tattiche di prevenzione da provare, con spray per la prevenzione di muffe e funghi disponibili.

Le spore della muffa saliranno in tutta la casa. Questo è chiamato "Effetto pila", dove l'aria calda sale nella casa ed esce attraverso i livelli superiori, portando con sé anche le spore.

La candeggina è un'opzione

Per pulire efficacemente muffa e muffa dalle pareti e dalle fughe, un modo è quello di mescolare una soluzione di una parte di candeggina a tre parti di acqua. Inumidire una spugna con la soluzione e applicarla sulle aree ammuffite. (Ricordati di indossare indumenti protettivi come occhiali, guanti e anche una maschera per il viso). Strofina delicatamente e pulisci fino a quando la muffa non è andata via. Una volta finito, asciugare accuratamente. Ma apparentemente la candeggina può effettivamente incoraggiare la crescita di muffe tossiche su superfici porose perché fornisce ancora più umidità. La candeggina contiene circa il 90% di acqua, quindi quando l'acqua si impregna di superfici porose come il legno, incoraggia la crescita della muffa. Quindi, la candeggina può effettivamente peggiorare il vostro problema di muffa. La candeggina è anche molto corrosiva, e non dovrebbe essere mescolata con acidi come l'ammoniaca perché causa fumi pericolosi che possono uccidere con pochi respiri. Il gas di cloro, il tricloruro di azoto e/o l'idrazina saranno prodotti quando questi due vengono mescolati. Altri sottoprodotti reattivi che possono venire da miscele di candeggina sono clorammine tossiche e diossine.

L'aceto - un audace assassino di muffe

Ma apparentemente l'aceto bianco è migliore della candeggina nell'uccidere la muffa. La muffa può ricrescere, poiché riconosce la candeggina come una "minaccia", e ricrescerà ancora più forte. Quando la candeggina viene usata su superfici porose, la muffa si sposta più in profondità nella superficie per evitare la sostanza chimica. L'acido leggero dell'aceto uccide circa l'82% delle muffe conosciute e può aiutare a prevenire futuri focolai, ma potrebbe far puzzare temporaneamente la vostra casa come un negozio di patatine! L'aceto contiene circa il 20% di acido acetico, quindi non aggiungere acqua, che lo diluirebbe e lo renderebbe meno efficace. Spruzza l'aceto sulla superficie ammuffita e lascia agire per un'ora. Infine, pulisci l'area con acqua e lascia asciugare la superficie. E dopo dai una bella arieggiata alla casa!