Il duo ha vissuto nella bellissima Algarve per 15 anni e sono intrattenitori nati, stanno cercando di tornare a suonare più spettacoli dopo Covid-19 e vorrebbero la vostra considerazione la prossima volta che state pianificando un evento.

Collar&Cuffs hanno un repertorio vario che eseguono dal vivo senza una traccia di accompagnamento, il che significa che possono adattare la performance per adattarla al pubblico del momento. "Non facciamo mai lo stesso spettacolo due volte, quindi è un'esperienza unica", con cui portano al pubblico grande musica popolare degli anni '60 e '70 tra cui Rock n Roll, Country, Ballroom, Swing, Ballads, Reggae e Latino. Per lo più coprono grandi successi di un particolare artista; alcune delle canzoni che Nigel copre sono di Jerry Lee Lewis, Neil Sedaka, Buddy Holly e Elvis Presley e Sarah copre Dusty Springfield che è una delle sue cantanti preferite e Bonnie Tyler che è una delle preferite tra il pubblico portoghese, aggiungendo umoristicamente "forse un giorno la incontrerò qui in Algarve ma non è ancora successo", così come The Carpenters, Connie Francis.

Storia musicale

Nigel è diventato un musicista quando aveva solo undici anni, "mio padre era un batterista in una banda da ballo dell'esercito e dopo aveva sempre piccoli gruppi di tre o quattro elementi e quando sono diventato abbastanza grande, mi sono unito a loro e ho imparato a suonare il pianoforte", dicendo con orgoglio "ho ottenuto il mio primo pagamento a undici anni."Sarah mi ha poi detto: "Ora fa musica da più tempo di Cliff Richard e di tutti i Rolling Stones", affermando inoltre che Nigel "vive e respira la sua musica ed è molto appassionato di quello che fa e di averlo fatto così a lungo".

Nigel ha poi spiegato che "da lì, la band di papà si è sciolta e io avevo imparato a suonare la batteria nel frattempo, così sono entrato in una band R&B chiamata Spiders e l'abbiamo fatto per qualche anno. Poi sono tornato a suonare il piano nei pub e poi ho convinto mio padre a suonare la batteria con me e poi abbiamo lavorato come un duo, quando ho iniziato a cantare e abbiamo trovato lavoro suonando in teatri, club, cene danzanti e nei villaggi turistici del Regno Unito, e anche due stagioni in crociera".

"Poi siamo andati in tour con il nostro spettacolo di varietà chiamato "The Old Farts on Tour" che era una compagnia di 8 elementi che girava per i teatri. Era fondamentalmente un tributo musicale, uno spettacolo comico, avevamo anche un ventriloquo con noi".

La creazione di Collar&Cuffs

Verso la fine dei concerti nel Regno Unito, Sarah è stata coinvolta ed è entrata a far parte di Collar&Cuffs. Sarah ha spiegato che "Ero nel coro a scuola, ma cantare non è mai stato il mio forte, e solo quando io e Nigel ci siamo messi insieme ho iniziato ad aiutarlo e a venire ai concerti. Poi mi ha chiesto di cantare una canzone con lui e quando ricevi un grande feedback dal pubblico, ti fa andare avanti" e Nigel ha aggiunto "Sarah si anima quando sale sul palco ed è sicuramente un'artista".

Ma poiché Nigel odiava gli inverni inglesi (chi può biasimarlo), nel 2007 hanno deciso di trasferirsi in Portogallo e hanno trovato lavoro qui, facendo il loro primo concerto poco dopo il trasferimento. Sarah e Nigel sono entrambi d'accordo sul fatto che amano questo posto: "Ci sentiamo a casa qui, i portoghesi sono così amichevoli e non vorremmo essere altrove".

Hanno continuato a raccontarmi del loro percorso musicale attivo in Algarve, "Facevamo sette serate a settimana e a volte a pranzo in ristoranti e hotel. Abbiamo lavorato ininterrottamente per circa otto anni negli hotel Pestana ad Alvor e all'epoca eravamo gli unici intrattenitori inglesi lì".

"Non siamo stati così impegnati negli ultimi anni perché le cose sono cambiate soprattutto con Covid-19 ora e ci manca davvero".

Highlights

Nigel ha poi gentilmente condiviso un momento saliente per Collar&Cuffs, dicendo: "Probabilmente è stato quando ci siamo trasferiti qui per la prima volta e ci siamo esibiti regolarmente al Pestana Hotel, perché abbiamo avuto un'accoglienza molto accogliente". Sarah ha poi aggiunto che un ricordo particolare che le è rimasto impresso è che "avevano gruppi di signore che venivano per una settimana di coccole e bellezza ed erano tutti lì per divertirsi e la pista era piena di gente che ballava."Nigel ha anche detto: "Abbiamo fatto alcune serate di Capodanno al Vivenda Miranda Hotel a Lagos, che era un posto fantastico per lavorare e abbiamo fatto la cena di Natale per Afpop e raccolte di fondi di beneficenza per la casa dei bambini a Lagos e per i pompieri locali" Nigel ha anche suonato il piano con la New Orleans Jazz Band al Tivoli Hotel di Lagos per un po'.

Mi hanno anche detto che organizzano uno spettacolo qui in Algarve che include un quiz musicale che hanno fatto in precedenza per raccogliere fondi per un ente di beneficenza, che fanno in un ristorante con un pasto, seguito da un quiz e da musica dal vivo per ballare o cantare. Per esempio, è necessario indovinare il nome della canzone dall'intro o dalla pausa strumentale dei brani originali.

Guardando al futuro

Per quanto riguarda il futuro, il duo ha in programma di continuare ad esibirsi per gruppi che vogliono divertirsi e che non rinunciano mai a fare ciò che amano di più. Una delle idee di Nigel per il futuro è di mettere su uno spettacolo di intrattenimento a Lagos in estate, sulla scia di "The Old Farts Show", con Lagos che è conosciuta come una città turistica, "Volevo mettere su uno spettacolo lì almeno una volta alla settimana e penso che sarà un buon posto", quindi per favore guardate questo spazio perché potrebbe essere qualcosa di grande per venire da questo meraviglioso duo.

Se qualcuno è interessato a Collar&Cuffs, si rivolga a loro perché si occupano di qualsiasi tema e fanno tutti i tipi di eventi, dalle feste ai matrimoni. Per tenersi aggiornati sugli eventi Collar & Cuffs, cercate sarah.hockley.18 su Facebook. Inoltre, hanno dichiarato che "Se qualcuno ha dei ricordi relativi a concerti nel Regno Unito o in Algarve, per favore ci contatti via e-mail all'indirizzo nig.ericson@sapo.pt perché sarebbe bello sentire da voi". Potete anche contattarli chiamando il 282 798 109 o il 916 563 191.