Con i prezzi della benzina che salgono, i consumatori sono sempre più consapevoli dell'efficienza di guida e della sua importanza. Infatti, ci sono tecniche che sembrano piccoli dettagli, ma non lo sono. Per esempio, "le scarpe comode piatte aumentano la sensibilità quando si accelera, il che impedisce una velocità inutile", sottolinea DECO

Inoltre, "aumentare la distanza dalla prossima auto evita frenate improvvise e dà il tempo di ridurre la velocità semplicemente togliendo il piede dall'acceleratore. Se avete bisogno di frenare molto, significa che spendete molta energia in accelerazione. Come soluzione, tieni i giri più bassi usando la marcia del motore più alta possibile", hanno detto. Inoltre, l'accelerazione intensa consuma le gomme, la frizione e il motore. Quindi rispettare i limiti di velocità e mantenere la velocità - per esempio, usando il cruise control sulla strada - aiuta molto il risparmio.

Molte persone guidano in folle, il che è un errore. Con la marcia neutra, il motore continua a consumare. L'azione corretta è tenere l'auto in marcia e usare il motore come freno. Quando si toglie il piede dall'acceleratore, non si consuma carburante.

Inoltre, è importante guidare con la marcia più alta possibile: "A 40km/h si può già mettere la quarta marcia e usare la sesta a 60km/h. Tuttavia, da 80km/h, anche usando la sesta, si mette pressione sull'acceleratore, il che significa che si inietta più carburante nel motore, aumentando il consumo", ha detto DECO.

Questi semplici consigli, come usare una marcia più alta ed evitare accelerazioni e frenate improvvise, possono davvero aiutare a guidare in modo efficiente. Infatti, il risparmio può rappresentare il 20% - circa 380 euro se si percorrono 30.000 chilometri all'anno.

Se volete saperne di più, consultate il sito web di DECO o seguite le loro piattaforme di social media.