La realtà è che il Covid-19 ha causato danni drammatici alle imprese e molti vogliono solo tornare a una routine aziendale "normale".

L'idea di una settimana lavorativa più corta ha rialzato la testa, anche in Portogallo. Una settimana lavorativa più corta è stata salutata come il futuro della produttività dei dipendenti e dell'equilibrio tra lavoro e vita privata. Non bisogna guardare molto indietro per vedere che la settimana lavorativa era normalmente di sei giorni. I dibattiti sulla lunghezza della settimana lavorativa non sono una novità. Nel 1926, la Ford Motor Company ha standardizzato lo schema della settimana di cinque giorni; prima, la pratica comune era una settimana lavorativa di sei giorni, con solo la domenica libera.

Ha iniziato Henry Ford

"La teoria di Henry Ford era che cinque giorni lavorativi, con la stessa paga, avrebbero aumentato la produttività dei lavoratori, in quanto le persone avrebbero messo più impegno nella settimana lavorativa più corta", dice Jim Harter, capo scienziato per la gestione del posto di lavoro e il benessere presso la società di analisi statunitense Gallup. La teoria, almeno in America, sembrava funzionare abbastanza bene e nei decenni successivi, la settimana lavorativa di cinque giorni è diventata una pratica comune negli Stati Uniti.

Prima della rivoluzione industriale nel Regno Unito, la maggior parte delle persone lavorava tra le 12 e le 16 ore al giorno, sei giorni alla settimana, senza ferie pagate o vacanze. I rischi per la sicurezza erano ovunque, le macchine non avevano coperture o recinzioni di sicurezza e i bambini di appena 5 anni le azionavano. I salari erano molto bassi, donne e bambini ricevevano meno della metà dei salari degli uomini e dovevano lavorare la stessa quantità di tempo.

Nessuna vacanza annuale pagata

Fu solo nell'estate del 1938 che migliaia di lavoratori britannici ebbero il loro primo assaggio di sole, mare e sabbia, grazie a una nuova legge che permetteva loro di prendere delle vacanze pagate. Posti come Blackpool videro improvvisamente migliaia di persone accorrere in treno per godersi questo nuovo fenomeno di vacanza. Ci sono voluti più di cento anni prima che la gente scoprisse la vacanza all'estero, generalmente per due settimane.

Così tanti progressi in un tempo relativamente breve, ma ora si è andati troppo oltre? L'argomento frequentemente usato è "lavorerò di più e più a lungo durante i quattro giorni". Siamo ragionevoli, alcuni lo faranno, altri no. Non ho letto da nessuna parte che le persone che promuovono una settimana di quattro giorni si aspettano di ricevere uno stipendio inferiore. Sembrerebbe, voglio lavorare meno, ma per lo stesso stipendio.

Questo solleva l'ovvia domanda, come può funzionare un business basato su una settimana di quattro giorni. I negozi saranno aperti solo per quattro giorni? Certo che no, dovranno assumere personale extra. L'unico problema qui è che c'è già una carenza di persone in cerca di lavoro.

E l'industria del turismo?

Gli hotel e i ristoranti stanno già lottando per trovare personale. Se le persone vogliono lavorare solo per quattro giorni a settimana, significa che c'è bisogno di più personale, che semplicemente non è disponibile. So di ristoranti che non possono aprire dopo il Covid-19 perché non riescono a trovare il personale necessario. Altri sono costretti ad aprire con orari ridotti".

Joe O'Connor, l'amministratore delegato di 4 Day Week Global, ha detto che non c'è modo di "riportare l'orologio indietro" al mondo pre-pandemia. "Sempre più spesso, manager e dirigenti stanno abbracciando un nuovo modello di lavoro che si concentra sulla qualità dei risultati, non sulla quantità di ore", ha detto. "I lavoratori sono emersi dalla pandemia con aspettative diverse su ciò che costituisce un sano equilibrio vita-lavoro".

A molte persone piacerà l'idea di un weekend di tre giorni, ma per la maggior parte delle imprese questo non è semplicemente pratico. Nel migliore dei casi aumenterà il loro costo del lavoro a un livello inaccettabile o abbasserà la loro capacità di produrre qualsiasi servizio o prodotto di cui si occupano.

Alcune aziende stanno sperimentando una settimana di quattro giorni

Nel Regno Unito, più di 3.000 lavoratori di 60 aziende in tutta la Gran Bretagna sperimenteranno una settimana lavorativa di quattro giorni, in quello che si pensa sia il più grande progetto pilota al mondo. Questo funzionerà inizialmente da giugno a dicembre. Anche la Spagna ha iniziato un esperimento simile quest'anno.

A Madrid, in estate, hanno condotto un esperimento interessante per diversi anni. Il venerdì gli impiegati iniziano molto prima la mattina, non pranzano e se ne vanno alle 15:00. Questo sembra un approccio ragionevole e pratico per aumentare il fine settimana senza diminuire la produzione.

L'aumento costante che trovo dalla mia ricerca è che le aziende di tutto il mondo, post Covid-19, hanno bisogno di reclutare più personale che sia disposto a lavorare in ufficio. Si sostiene che devono offrire una settimana di quattro giorni per attirare il personale a lavorare per loro.

Chi detta le condizioni di lavoro?

Sembra che stiamo entrando in un periodo in cui la forza lavoro sente di poter dettare i termini del proprio impiego, altrimenti troverà lavoro altrove. Tutto questo cambierà quando ci saranno più persone in cerca di lavoro e disposte a lavorare cinque giorni a settimana. Forse la spirale del costo della vita può costringere le persone a ricominciare a guardare di nuovo a ciò che devono fare per pagarsi la vita.

Vale la pena ricordare che poco più di cento anni fa, una settimana di sei giorni era la norma, ed era comune che l'orario di lavoro fosse di 14-16 ore al giorno. Forse una settimana di cinque giorni e 8 ore al giorno non è così irragionevole.

Covid-19 è cambiato molto di più di quanto ci siamo resi conto all'inizio.