Oltre a essere un artista, è laureato in scienze dell'educazione ed è appassionato dei benefici che l'arte ha nell'educazione. Patico è il nome artistico di Francisco Alberto, nato nel 1971 a Monforte, nell'Alentejo, a cui è fortemente legato.

Nonostante ciò, Patico vive a Lagoa, nell'Algarve, da 24 anni, dedicandosi in precedenza alla scuola d'arte Escola das Artes Mestre Fernando Rodrigues di Lagoa per otto anni, ma ha dovuto purtroppo lasciarla "Ho trasformato quel luogo in un posto culturale per l'arte e per le comunità portoghesi e internazionali e ho dato il meglio di me". Patico mi ha incontrato a cuore aperto nel suo studio d'arte a Lagoa, dove ha circa 300 dipinti. L'ho trovato un individuo stimolante e motivante, in un lasso di tempo così breve, quindi posso solo immaginare il privilegio di coloro che ricevono un insegnamento da lui.

Patico è un artista autodidatta molto versatile, che ama disegnare, dipingere, scrivere e modellare l'argilla, utilizzando varie tecniche per esprimersi: "Mi piace mescolare e utilizzare materiali diversi come stoffa, pizzo, argilla, legno e carta e persino sabbia e incorporo la mia poesia (un'altra parte di me) nei miei dipinti"."Le sue opere sono state esposte in più di 100 mostre, sia personali che collettive, e forse avrete visto i suoi bellissimi dipinti di cavalli lusitani o la sua collezione di jazz, ottenuta guardando fotografie di artisti famosi, con cui ha creato una collezione eccezionale, piena di vitalità. È in continua evoluzione, ultimamente disegna volti e pezzi astratti. Mi ha detto che passa circa il 60% del suo tempo a dipingere e disegnare, mentre il restante 40% del tempo lo impiega come rappresentante del Lagoa Academico Clube, dove sostiene i giovani nello sport.

Mostra attuale

Vi invito a visitare l'attuale mostra di Patico intitolata "Fernando Pessoa", inaugurata in occasione della Giornata del Portogallo presso la Biblioteca Municipal de Reguengos de Monsaraz (Évora) e in corso fino al 30 giugno, con orario di apertura dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.30. I suoi dipinti sono fenomenali e catturano tutti i diversi lati di questa famosa figura portoghese. Patico mi ha anche informato che dopo la mostra in biblioteca, i suoi dipinti si sposteranno fino alla fine di agosto alla Igreja Santiago di Monsaraz, che Patico ha affermato essere un luogo fantastico. Patico ha rivelato che "ho incorporato pezzi di poesie in quei dipinti che possono sorprendere lo spettatore perché sono poesie mie e non di Pessoa".

Patico ha poi raccontato del suo forte legame con Fernando Pessoa: "È una figura affascinante da disegnare, proprio come i suoi disegni di Cristo, e nel corso degli anni ho incorporato la vita e l'opera di Fernando Pessoa nei miei dipinti. Per quanto riguarda i suoi scritti, conosco i versi e gli estratti e ne so abbastanza per sentire le emozioni che le sue parole suscitano".

La poesia

Patico scrive anche poesie da molti anni e mi ha detto: "Le mie poesie sono dal mio punto di vista, sono facili da leggere e hanno un lato romantico, ma allo stesso tempo intervengono e si concentrano sulla mia vita. Si tratta di essere costantemente in Algarve, ma i miei pensieri e il mio cuore sono sempre nell'Alentejo". Patico ha pubblicato 10 anni fa un libro di poesie in portoghese con la sua arte intitolato "ENTRE DUAS TERRAS - desenho, pintura e poesia de Patico" e ha partecipato a concorsi di poesia a livello nazionale "che è solo un'altra parte di ciò che la gente conosce di me".

Ha poi spiegato che "la poesia è più complicata e tutto ciò che sentiamo dentro va sulla carta e poi viene interpretato. Anche la pittura ha momenti di rabbia e momenti di calma, ma è più difficile interpretare ciò che proviamo in quel momento".

Patico ha poi raccontato di avere un libro in attesa di pubblicazione che include una documentazione fotografica dei miei dipinti, realizzata da sua figlia: "Il libro è un mix di foto e brevi poesie, in cui i lettori troveranno l'inizio di una poesia nel mezzo e la fine all'inizio, quindi è la decostruzione della poesia stessa".

Arte e salute mentale

Patico ha condiviso come l'arte abbia avuto un impatto positivo sulla sua vita e che dipinge per se stesso e se le persone apprezzano il suo lavoro ancora meglio: "Per me è una forma di mantenere la concentrazione nella vita e di spingerci in avanti perché la vita è piena di ingiustizie". Ha spiegato che l'arte fa bene a chi la crea e che aumenta la nostra autostima, ci motiva e ci insegna, ma in generale l'arte è importante anche per chi la guarda".

"Ho visto in prima persona l'impatto positivo che ha avuto sugli adulti e sui bambini con cui ho lavorato, soprattutto su quelli con disabilità fisiche o mentali. La libertà che l'arte dà loro è incredibile e ho visto come l'arte e l'educazione siano fondamentali per l'inclusione delle persone, indipendentemente dalle loro difficoltà. La pittura per me è fondamentale per includere le persone nella società, per motivarsi e dimenticare il dolore".

Sostenere Patico

Patico offre fantastiche lezioni d'arte presso il suo spazio artistico a Lagoa, sia per adulti che per bambini, un'attività che lo appassiona molto ed è sempre felice di condividere il suo spazio con altri artisti o artisti in erba e di condividere le sue tecniche artistiche.

So che Patico apprezzerebbe molto il vostro sostegno, quindi se desiderate acquistare una qualsiasi delle sue opere e volete vedere un portfolio completo dei suoi dipinti, contattatelo via e-mail all'indirizzo patarte@h otmail.com o, in alternativa, potete vedere le foto dei suoi lavori visitando 'Patico Arte' su Facebook e contattandolo lì. È importante notare che Patico esegue anche commissioni, quindi se vedete qualcosa che vi piace chiedetegli maggiori informazioni.