Se vi piacciono le ciliegie, avrete sicuramente sentito parlare delle "Cerejas do Fundão" nel vostro supermercato locale. Infatti, la maggior parte delle ciliegie prodotte in Portogallo proviene da questa piccola città.

Vicino a Covilhã, Fundão è una città dell'entroterra portoghese nel distretto di Castelo Branco con meno di 10.000 abitanti, anche se il comune, che comprende 23 parrocchie, conta circa 26.500 abitanti.

Nessuno sa perché e quando Fundão abbia iniziato a essere famosa per le ciliegie, ma una cosa è certa: la sua storia sarà per sempre associata a questo frutto rosso.

Per quanto curioso possa sembrare, non esisteva una sola ciliegia in Portogallo. A quanto pare, queste coltivazioni provengono dall'Oriente e sono state implementate qui in Portogallo in alcune aree del Paese dove hanno ottenuto ottimi risultati: è il caso di Fundão, ma anche di Guarda.

Fundão è considerata la principale area di produzione di ciliegie a livello nazionale e rappresenta più di 20 milioni di euro all'anno per l'economia di Fundão.

Oltre alle ciliegie, Fundão è anche la patria di alcuni dei più fantastici villaggi scisti, ovvero villaggi con case fatte interamente di questa pietra specifica. Uno di questi è il bellissimo e affascinante villaggio di Janeiro de Cima.

Altri modi per utilizzare le ciliegie

Le ciliegie non sono solo un frutto. Il loro sapore gradevole, capace di far venire l'acquolina in bocca a chiunque, ha permesso a molti di usare la fantasia per creare nuovi prodotti utilizzando questi frutti specifici.

Infatti, esistono persino ristoranti che preparano alcuni piatti con le ciliegie - e non mi riferisco solo ai dolci -, come la bistecca di controfiletto con salsa di ciliegie e il petto d'anatra alla ciliegia. Ci sono anche alcuni dessert, come i cioccolatini o la torta di ciliegie.

Inoltre, ci sono alcune bevande alcoliche a base di ciliegie che sono molto popolari quando si arriva in questa parte del Paese, come i liquori e il gin.

Un nuovo marchio

La "Cereja do Fundão" è stata promossa come marchio dai produttori per sviluppare l'intera regione. Il Festival delle ciliegie, che si è svolto tra il 10 e il 12 giugno, è un esempio di uno degli ultimi eventi utilizzati per promuovere questo marchio. Questa festa è molto importante per aiutare i produttori, in quanto contribuisce al commercio equo e solidale, dato che il valore pagato dal consumatore va effettivamente all'agricoltore.

Il Comune di Fundão si impegna a promuovere questo marchio. Oltre agli eventi gastronomici, quest'anno, in collaborazione con le piattaforme di distribuzione alimentare di Lisbona (Bolt Food, Glovo e Uber Eats), sarà possibile ordinare le ciliegie di Fundão e farsi consegnare rapidamente il prodotto a casa.

Benefici per la salute - risultati sperati

Le ciliegie non sono solo gustose, ma possono anche essere nutrienti e fare bene alla salute. Lo ha dimostrato un recente studio che ha analizzato 23 tipi di ciliegie.

Secondo questo studio, le ciliegie hanno proprietà salutari antinfiammatorie, antitumorali e antidiabetiche, soprattutto nel caso delle proprietà antinfiammatorie, sottolinea il negozio online"Cereja do Fundão", citando questo studio.

"I primi studi ci danno buone indicazioni in termini di attività antinfiammatoria. Ciò significa che, al momento, abbiamo già approvato i test sugli animali", ha dichiarato il ricercatore Luís Silva.

Per quanto riguarda le proprietà antitumorali, lo studio si è concentrato sul cancro alla prostata. "Abbiamo potuto verificare che la combinazione della ciliegia con i suoi derivati riesce a inibire, eliminare o uccidere le cellule del cancro alla prostata, il che è una buona indicazione per continuare questa stessa linea di ricerca".

Nel diabete, è stato anche possibile concludere che la "ciliegia ha composti bioattivi in grado di inibire gli enzimi che interferiscono con la malattia", si legge sul sito web.

Il ricercatore, che è anche professore all'Università di Guarda, è quindi ottimista sul futuro di questo tipo di ricerca. "Il nostro obiettivo è quello di proseguire con questa linea di ricerca e continuare a promuovere questa regione e questo frutto rosso".