L'Italia è un Paese rinomato per avere il meglio di di tutto. Che si tratti di moda, cibo o, probabilmente, di alcuni dei migliori vini del mondo. migliori vini del mondo. È un Paese di paesaggi drammatici, di laghi mozzafiato e di villaggi di montagna di laghi mozzafiato e di villaggi di montagna di una bellezza impressionante. Ci sono baie di pescatori baie di pescatori e splendide cittadine medievali, arroccate su rupi e sporgenze dall'aspetto precario. rupi e sporgenze dall'aspetto precario, al di sopra dell'azzurro scintillante del Mediterraneo. Mediterraneo.

In Italia ci sono luoghi così ridicolmente belli da sembrare quasi che sembrano quasi ultraterreni. Abbiamo trovato molti angoli sereni di paradiso paradiso italiano; di piazze ombreggiate dove si sente solo il cinguettio degli degli uccelli e forse una brezza calda e leggera che fa frusciare le foglie imbiancate dal sole. Forse forse sentirete il suono metronomico dei grilli che fanno solo quello che fanno mentre nascosti nella macchia secca. In Italia, il sole splende, i fiori profumati sbocciano e la vostra bottiglia di vino fiori profumati e la vostra bottiglia di vino sarà perfettamente ghiacciata come voi. mentre assaporate felicemente alcuni momenti davvero indimenticabili.

Inchiodati

Con una tale abbondanza di bellezza e splendore bellezza e di splendore naturale, non c'è da stupirsi che gli italiani siano rinomati per essere una razza di persone e appassionata che si preoccupa profondamente di tutto ciò che fa. Quando gli Quando gli italiani hanno costruito un Paese, si sono trovati di fronte alla scoraggiante prospettiva di dover creare un'architettura architettura che completasse adeguatamente tutta la bellezza donata alla loro terra dalle mani di Dio. loro terra dalle mani di Dio. E per molti versi ci sono riusciti. Così un Così un'intera etica è stata affinata in una terra bellissima e piena di persone bellissime. Persone che adorano le cose belle, mangiano cibi favolosi, bevono vini incredibili e creano auto fantastiche come la Ferrari 355 GTS. e creano auto fantastiche come la Ferrari 355 GTS.

C'è chi è felice di dichiarare che la Ferrari F355 è tra le migliori auto. F355 è tra le migliori auto mai uscite da Maranello. Il modello 355 sostituì la 348, piuttosto grossa. La F355 rappresentava un enorme miglioramento stile e capacità.

Una macchina che cambia le carte in tavola

L'F355 vide la luce nel 1994. Il modello è stato il primo ad annunciare il passaggio della Ferrari alla produzione in produzione in serie. L'avvento di credibili vetture sportive giapponesi significava che la Ferrari non poteva più produrre vetture di dubbia affidabilità, che erano anche di dubbia affidabilità che erano anche un po' goffe e poco maneggevoli da guidare. La F355 poteva essere salutata come un'evoluzione della 348. evoluzione della 348, ma in realtà cambiò completamente le carte in tavola.

La F355 era dotata di un motore V8 a piatto, montato in posizione centrale, che che presentava quelle che nel 1994 erano le più recenti tecnologie di Formula 1. C'erano cinque valvole per vaso (tre di aspirazione e due di scarico). Questo permetteva di produrre 380 CV quando il motore urlava fino a 8250 giri/min. Non male, considerando che non c'era nemmeno un turbo o sovralimentatore in vista. Si trattava di un motore ben tarato come Pavarotti. Pavarotti stesso.

La F355 andava da 0 a 100 km/h in quattro secondi e mezzo e vantava una velocità massima di 180 km/h. e vantava una velocità massima di 180 miglia orarie. Se si sbattono le palpebre, non si notano gli sguardi scolpiti di Pininfarina. Pininfarina che molti esperti di automobilismo consideravano l'ultimo baluardo delle Ferrari veramente belle. delle Ferrari veramente belle.

La F355 aveva anche un interno stranamente bello. Pur essendo spartano e funzionale, era un luogo leggero e arioso, specialmente quando era rivestito di "crema". soprattutto se rivestito con interni in pelle "crema" (bordati di rosso) per completare i tappeti "Bordeaux" e la vernice Rosso. tappeti "Bordeaux" e la vernice rossa. Non sparate al massaggiatore, ma questa questa combinazione di colori e finiture era conosciuta scherzosamente come "il pacchetto omosessuale". Ma funzionava. Era la combinazione da scegliere, sia che si ammirasse Raquel Welch, John Inman o altri. Welch, John Inman o entrambi. Qualsiasi altra combinazione non era all'altezza. Mi mi fermo qui!

Bellezza bassa

Negli anni '90, ho avuto l'opportunità di guidare una Ferrari 355 GTS nella campagna del Derbyshire. Dopo essermi abbassato sull'ampio davanzale, mi ritrovai comodamente seduto con una vista piuttosto superba sul del macadam del vialetto. Sì, era così basso. Potevo persino contare i le schegge. Non fraintendetemi, la 355 GTS è una bellezza bassa. Tuttavia, una volta sistemata, la prima caratteristica che si nota è la posizione di guida leggermente disassata. posizione di guida. Questo perché i passaruota anteriori sporgono nel vano piedi. A parte questo, la visibilità è molto buona dall'abitacolo arioso e ben arredato. ben arredato. Una volta acceso il glorioso V8, è iniziata la vera esperienza! Il 355 ha ruggito e si è poi assestata su un minimo regolare, ma robusto. Ora, il resto era nelle mie mani!

L'auto che stavo guidando era la Targa 355 GTS Berlinetta. Era dotata di un tettuccio in plastica rimovibile che poteva essere nascosto dietro i sedili o lasciato alla base. Dato che mi trovavo nel Derbyshire e non nella Sicilia rurale e non nella Sicilia rurale, ho scelto di portare con me il tettuccio per il viaggio.

Certo, la 355 GTS può essere guidata velocemente a quelli che potrebbero essere considerati a quelli che potrebbero essere considerati regimi normali (sotto i 5.000 giri/min). Con le sospensioni regolabili impostate sulla modalità "comfort", questa bella auto avrebbe potuto essere un carrello della spesa perfettamente perfettamente accettabile come carrello della spesa per mia madre. I comandi sono precisi e comunicativi, e anche la frizione frizione Ferrari, tradizionalmente pesante, si sente ben pesata nella 355. Il cambio manuale potrebbe essere la scelta di qualsiasi scuola guida esigente, è davvero così facile. è davvero così facile. Questa è una Ferrari civile, fatta di ovatta, piccoli coniglietti bianchi e coniglietti bianchi e morbidi prati da picnic con i piccoli Bambies che se ne stanno tranquilli a a masticare tranquillamente la loro erba.

Modalità sportiva

Mettiamo le sospensioni in "modalità sportiva" e e spingiamo l'acceleratore in modo un po' più deciso. Osservate l'ago del contagiri che supera la soglia dei 5.000 giri/min. Improvvisamente parlo italiano come un italiano parla italiano, senza aver mai scaricato l'app Duolingo. italiano senza aver mai scaricato l'app Duolingo. Sto persino facendo tutti i gesti vitali delle mani. Quando il motore V8 magnificamente regolato si spegne, improvvisamente siamo alla guida di una vera auto sportiva Ferrari e non di una Honda Civic. Civic. Poiché ero seduto ben in avanti nell'auto, il motore urlava dietro di me. urlare dietro di me, rendendo l'esperienza di guida straordinariamente civile. Tuttavia, la pace e la tranquillità del nostro signorile prato da picnic con tutti quei coniglietti bianchi e Bambies si era improvvisamente trasformata in un parco di Monza, con tanto di con l'impressionante colonna sonora del giorno della gara. Non era rimasto nemmeno un coniglietto e tutti quei poveri Bambies che masticavano la caramella erano già scappati da tempo!

Senza troppi sforzi, la F355 è incredibilmente veloce. veloce, è ultra-reattiva, è patologicamente arrabbiata e semplicemente follemente brillante sotto ogni punto di vista. Lo sterzo è affilatissimo e la vettura può essere senza sforzo con l'aiuto dei massicci freni ATE con ABS. A questo si aggiungono a questo elenco pneumatici enormemente grassi e un telaio Ferrari supremamente bilanciato e tutto ciò rende un'esperienza di supercar piuttosto facile da usare. La F355 è una macchina tascabile che fa esattamente quello che un pilota competente le dice di fare.

La F355 è stata davvero una delle migliori auto del 1990, come hanno sostenuto alcuni eminenti opinionisti? Assolutamente sì. Non solo era un'auto magnifica, ma ma anche una delle più grandi Ferrari mai prodotte, con oltre 10.000 esemplari costruiti. oltre 10.000 esemplari costruiti. Erano disponibili tre versioni: la Berlinetta (GTB), la Targa (GTS) e l'elegantissima Spider completamente convertibile. In tutta onestà francamente, una qualsiasi di queste mi va bene.