Se si verifica un incidente e non si è feriti, la prima cosa da fare è lasciare l'auto, posizionare il triangolo di emergenza a circa 30 metri dietro l'auto, per segnalare l'incidente, e indossare un giubbotto di sicurezza.

Successivamente, se ci sono feriti a causa dell'incidente, bisogna chiamare il 112 e fornire tutte le informazioni richieste all'interlocutore. "La polizia dovrebbe intervenire in caso di incidente solo se ci sono feriti gravi. Tuttavia, spesso le persone chiamano perché hanno dubbi sulla responsabilità dei conducenti", ha dichiarato Ana Plácido, consulente legale di DECO.


Se l'incidente è di lieve entità e ci si fida dell'altra persona (ad esempio, un vicino di casa), può essere possibile raggiungere un accordo verbale senza doverlo comunicare alla compagnia assicurativa, "perché potrebbe comportare un aumento della polizza assicurativa, che potrebbe non essere piacevole", ha aggiunto.

Dichiarazione di amicizia

Se avete avuto un incidente in Portogallo, forse avrete sentito parlare di "declaração amigável". Si tratta di un termine portoghese che indica una sorta di "accordo amichevole", in cui entrambi i conducenti si accordano su chi ha causato l'incidente e lo inviano all'assicuratore.

La "Declaração amigável" è un documento che consente agli automobilisti di descrivere dettagliatamente come si è verificato l'incidente e quali danni sono stati causati. Il documento identifica i veicoli, i conducenti e descrive dettagliatamente l'incidente. Si raccomanda vivamente di portarne sempre una in auto (se non ne avete una, chiedetela alla vostra compagnia di assicurazione). Tuttavia, se non ne avete uno, può essere compilato anche online all'indirizzo https://www.e-segurnet.pt/


Cosa succede se compilo qualcosa di sbagliato?

Le persone commettono errori, ma non c'è da preoccuparsi perché la "declaração amigável" sarà controllata dagli assicuratori, che noteranno se ci sono incongruenze tra ciò che è stato scritto e il disegno.

Inoltre, potranno richiedere ulteriori dati, come fotografie del luogo, della posizione delle auto e dei danni". ha dichiarato Márcio Ribeiro, co-proprietario dell'agenzia Lagoa Sol di DS Seguros.


Quando nessuno si prende la colpa?

Un'altra situazione si verifica quando la persona che ha causato l'incidente non si assume la colpa. "In queste situazioni è normale chiamare la polizia che interverrà. Il conducente non colpevole dell'incidente sarà coperto dall'assicurazione dell'altro conducente", ha spiegato Márcio Ribeiro.

Ricordate di tenere l'auto esattamente dove si trova e di toglierla dalla strada solo se viene raggiunto un accordo tra i due conducenti.

Ci sono situazioni, tuttavia, in cui anche la responsabilità del conducente può essere esclusa, ad esempio quando un animale attraversa la strada. In questi casi, la responsabilità è normalmente del proprietario dell'animale, ma se l'animale non è identificato, la situazione è più complicata.

Tuttavia, se un animale si trova in autostrada e causa un incidente, la responsabilità è sempre dell'autorità autostradale. "Molte persone non lo sanno, ma se un animale causa un incidente in autostrada, l'autorità autostradale deve riparare i danni. In un caso come questo, le persone dovrebbero chiamare il 112", ha detto Márcio.


"Sulle strade statali, in caso di incidenti causati, ad esempio, da buche o tombini e così via, è il comune a dover riparare l'auto (anche in questo caso è necessario chiamare la polizia). Tuttavia, sappiamo come funziona, ci vuole molto tempo prima che dicano che sono loro i colpevoli", ha detto. Ecco perché consigliano a tutti di essere coperti dalla propria assicurazione contro i danni.

La differenza è che: "Se una persona ha una propria assicurazione per i danni all'auto, l'assicuratore ripara subito il veicolo, quindi l'aumento della polizza assicurativa dipenderà dalla responsabilità del cliente. Se la responsabilità/colpa è attribuita al conducente, subirà un aumento della polizza. Tuttavia, se la colpa non è sua, non subirà questo aumento".


E se l'assicurazione non paga?

Si tratta di una situazione un po' estrema, ma ci sono situazioni in cui l'assicuratore si rifiuta di pagare. Succede, ad esempio, quando il conducente era ubriaco. Tuttavia, se c'è un altro caso che ritenete ingiusto, potete sempre compilare un reclamo, che può essere fatto nel libro dei reclami fisico o online della compagnia assicurativa o tramite lettera raccomandata.

Se questo non è sufficiente a risolvere il problema, si può sempre contare sul supporto di DECO, che può fornire consulenza legale.

Inoltre, i consumatori possono portare gli assicuratori in tribunale e, quando l'importo totale dei danni è inferiore a 5.000 euro, possono rivolgersi al CASA (Centro de Arbitragem do Sector Automóvel), che è più economico e veloce di un normale tribunale.