La maggior parte delle persone ipotizza che le origini di questo piatto provengano dal Mozambico, ma potrebbe non essere così. Alcuni studiosi delle origini di questo piatto sostengono che in realtà sia nato in Sud America.

I peperoncini sono arrivati per la prima volta dal Sud America

Secondo la professoressa Rebecca Earle, storica dell'alimentazione presso l'Università di Warwick, le colonie spagnole e portoghesi sono state le prime responsabili della diffusione del peperoncino e di altri prodotti alimentari provenienti dal Messico e dall'America centrale in tutto il mondo nel XV e XVI secolo. "Non c'era nessun altro posto al mondo che avesse questi piccoli peperoncini prima dell'arrivo di Colombo nei Caraibi nel 1492, non li avevano nemmeno in India".

Il peperoncino è originario della Bolivia ed è stato coltivato per la prima volta in Messico. Dopo lo scambio colombiano, molte cultivar di peperoncino si sono diffuse in tutto il mondo, utilizzate sia come cibo che come medicina tradizionale.

Colombo visitò un paio di volte il Nuovo Mondo. Aveva interesse a trovare rotte verso il Sud America o il Nuovo Mondo perché non poteva viaggiare attraverso l'Oceano Indiano. Ma fu quando gli esploratori portoghesi arrivarono in Brasile qualche anno dopo e portarono i peperoncini a Goa, in India, che i peperoncini poterono diffondersi in Asia e in Africa, presso le persone che potevano davvero farne qualcosa di interessante.

Sembra possibile che siano comparsi in Europa prima che i portoghesi li portassero in Africa e in Asia, ma è probabile che sia stato il Mozambico il luogo in cui questi piccoli e meravigliosi peperoncini sono stati trasformati nella salsa che conosciamo come piri piri, che ancora oggi apprezziamo.

Superbo e conveniente

Con un mezzo frango a soli 7,50 euro, è evidente che il pollo piri piri non è solo un pasto economico e delizioso in Algarve: è una parte intrinseca della cultura. Il Frango piri piri è diventato molto popolare qui tra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80, è un concetto influenzato dal Mozambico e dall'Africa meridionale. In Sudafrica si chiama PERi-PERi e non è la stessa cosa. È simile, ma qualsiasi appassionato vi dirà che non è la stessa cosa. Nando's serve la versione sudafricana, ma cercate su Google Piri Piri, a Londra ci sono diversi ristoranti autentici. Non accontentatevi di niente di meno.

Il pollo Piri Piri è, per molti versi, la prova della lunga storia della migrazione. Dopo aver portato i peperoncini dalle Americhe, i coloni portoghesi in Africa si accorsero che i peperoni prosperavano nella loro nuova patria e divennero rapidamente un pilastro culinario in paesi come Mozambico e Capo Verde. Tuttavia, nonostante abbia attraversato innumerevoli mari e frontiere per arrivare dalle Americhe all'Africa, è solo in tempi relativamente recenti che il pollo piri piri ha consolidato il suo status nelle diete portoghesi, in particolare in Algarve.

Ora il chillis viene coltivato in Algarve, in varie gradazioni, e varia da delicato a "la mia bocca è appena esplosa". La cosa più importante è che NON volete qualcosa di così piccante da farvi esplodere la testa. Sì, sono piccanti, ma hanno complessità e fruttuosità. Per quanto riguarda i peperoncini, il loro valore massimo è di circa 175.000 sulla scala Scoville, ben al di sotto dei 2.000.000 del Carolina Reaper, il peperoncino più piccante in circolazione. La scala Scoville è una misura del calore e della piccantezza dei peperoncini in cui ogni peperoncino viene registrato in unità di calore Scoville.

Per preparare la salsa piri piri, la malagueta piccola è la scelta normale. Il malagueta è uno dei peperoncini più popolari in Brasile ed è molto usato anche in Portogallo e Mozambico. Il suo nome deriva da quello di una spezia non correlata dell'Africa occidentale, chiamata melegueta, che genera una certa confusione. Il grado di calore Scoville è di 60.000-100.000 SHU. Sono classificate come medie, al numero 4 della scala del calore. Il massimo della gamma di calore è 15.000.000 - 16.000.000, con una valutazione del calore del peperoncino pari a 10. Non pensate nemmeno di usare i super hot per il piri piri, questi sono solo per gli amanti del piccante. I peperoncini sono molto divertenti ma, per favore, prendeteli sul serio e maneggiateli con cura.

Si può fare la salsa piri piri da soli?

Certo che si può, ma non è facile. Tagliate grossolanamente i peperoni e scartate i gambi. Mettete i peperoncini e i loro semi, l'aglio, il succo di limone, il sale e l'olio extravergine d'oliva a piacere in un frullatore a immersione con lama metallica.robot da cucinacon una lama di metallo e ridurre in purea. Versare il composto in un piccolo barattolo di vetro e lasciarlo in infusione per diversi giorni in frigorifero. Alcuni aggiungono del whisky al composto. Personalmente, lascerei questo compito agli esperti. Potete acquistare la salsa piri piri al supermercato, ma sceglietela con cura se volete la migliore. Diverse aziende ora vendono la loro salsa "fatta in casa", cercatela su Google. In genere sono migliori dei prodotti venduti nei negozi.

Lasciate che sia il ristorante a cucinare

Per quanto ci si possa sforzare, si hanno poche possibilità di ottenere i sapori superbi che ottengono i principali ristoranti frango piri piri. Lo fanno da anni e non sono solo eccellenti, ma anche economici. Grigliati alla brace, ricoperti con la loro salsa. Se vedete uno di questi ristoranti con una bottiglia commerciale di salsa piri piri, andatevene! Siete nel posto sbagliato. Ognuno di loro vi dirà che la loro ricetta è un segreto strettamente custodito. Probabilmente lo è.

I lettori avranno i loro ristoranti preferiti e spero che invierete un commento su dove pensate che ci sia il miglior pollo. Ci sono ristoranti ben noti, persino famosi, come O Ribeirinho, Ramires o O Teodósio a Guia. O Casarão a Lagoa, di fronte alla stazione di servizio Cepsa, è uno dei miei preferiti. Salite a Monchique e, sulla strada per Foia, visitate il Paraiso da Montanha, che si dice sia il più antico ristorante piri piri della zona. La splendida vista sull'Algarve è un vero bonus.

Ora fatemi sapere qual è il vostro preferito. Non tenetelo segreto!