Queste storie rappresentano attività paranormali o sono solo il prodotto di un'immaginazione creativa? Avete il coraggio di visitare uno di questi luoghi?

Quinta da Juncosa

La fattoria Juncosa si trova a Rio dos Moinhos, Penafiel, e ospita una storia particolarmente inquietante. Il proprietario della fattoria, il Barone di Lagos, pensava che la moglie lo avesse tradito, così la legò al dorso di un cavallo e partì, trascinandola per chilometri. Dopo l'orribile gesto, uccise i suoi figli e se stesso. Il sito abbandonato è ancora oggi disabitato e la gente del posto sostiene che sia ancora infestato dai fantasmi. Sostengono che si possa sentire la raccolta del grano e il trascinamento di botti di vino e mobili.

Sanatório de Valongo

Costruito nel 1910 e operativo dal 1958 al 1975, il Sanatório de Valongo curava i pazienti affetti da tubercolosi. Inizialmente era stato progettato per ospitare 50 pazienti, ma durante l'epidemia di peste bianca il numero aumentò rapidamente. Nonostante la sua capacità, fino a 500 pazienti trascorsero qui giorni terribili e uno dopo l'altro morirono tutti.

Nel 1961, con la scoperta degli antibiotici, il sanatorio fu chiuso e oggi è un sito abbandonato e, curiosamente, utilizzato per il paintball. Sulle pareti di pietra sono incisi i simboli del Pentagono e si dice che qui si siano svolti rituali satanici e che le anime dei pazienti infestino i corridoi.


Casa Amarela

La Casa Gialla abbandonata di Ovar ha due storie principali che spiegano perché è infestata. La prima è che c'erano un padre e una figlia che risiedevano lì; quando il padre seppe che la figlia aveva un amante, li gettò entrambi in un pozzo prima di suicidarsi. Da allora, si dice che la coppia abbia visitato la casa.

Un'altra versione è che il padre sia andato in bancarotta e che, per evitare che la banca si appropriasse della casa, si sia suicidato, garantendo così che non potessero portargli via la proprietà. Secondo le voci del quartiere, questo edificio è sicuramente infestato. Si dice che le persone che acquistano la casa non vi abitino mai per molto tempo, a causa di tutti i fenomeni paranormali. Alcuni raccontano anche che una volta si è tentata la demolizione della Casa Gialla, ma le macchine si sono spente senza spiegazioni e non sono riuscite a completare l'opera; si sono sentite delle urla e si è visto del sangue scorrere lungo le pareti.


Quinta da Pauliceia Águeda

La Quinta da Pauliceia sembra uscita da un film dell'orrore. La casa apparteneva alla famiglia Águedense, originaria del Brasile. Tutti i membri della famiglia morirono durante la pandemia di influenza del 1918, e solo un membro della famiglia sopravvisse, Neca Carneiro, di cui non si conoscono i dettagli della morte. Ciò che rende questa casa una delle più inquietanti è il racconto dei vicini. Alcuni hanno sentito dei colpi di fucile o dei nitriti provenire dalle stalle della proprietà, altri hanno addirittura affermato di aver avvertito una presenza. Innumerevoli testimoni affermano di aver sentito strani rumori e grida provenire dalla casa, e diversi siti raccontano che un giardiniere ha avuto un mal di testa così forte da non tornare più.

Termas de Água Radium

A Sortelha sono stati costruiti un hotel e un centro termale in cui si pensava che i materiali radioattivi avessero poteri curativi. L'Hotel Termal Águas Radium era riservato ai ricchi e il sito fu costruito da un conte spagnolo, Don Rodrigo, nella speranza che l'elemento curativo naturale potesse aiutare la figlia affetta da una malattia della pelle. Non sapevano che l'acqua conteneva materiali nucleari legati a una vicina miniera di uranio. Qualche decennio dopo, la cosa fu scoperta e le terme furono demolite, ma molte persone morirono per ovvie ragioni. Si dice che questo luogo sia abitato da un gran numero di spiriti.


Castelinho de São João do Estoril

Questo castello in miniatura, situato tra Estoril e Cascais, doveva essere acquistato da un facoltoso uomo d'affari, José Castelo Branco, che aveva intenzione di acquistare la proprietà e la visitò quando vide una giovane ragazza e sentì un forte impulso a saltare dal bordo. Dopo aver escluso l'acquisto, la gente fece delle ricerche e scoprì che nel XVIII secolo una ragazza cieca era caduta dalla scogliera morendo e che da allora diverse persone avevano riferito di averla vista, sostenendo di aver sentito questa pulsione a saltare. Si ritiene che il fantasma della ragazza sia ancora lì per spaventare i potenziali acquirenti. "Stranamente è stata venduta e restaurata e finora non si ha notizia che la famiglia che la abita abbia assistito a qualche fenomeno dall'altra parte".