L'azienda informatica svedese-ucraina Sigma Software, che ha più di 30 uffici in 15 Paesi del mondo, ha avviato due uffici di sviluppo software nell'area metropolitana di Lisbona, uno a Cascais e l'altro a Lisbona, e ritiene che il Portogallo sia un ottimo Paese per l'IT.

"Lisbona è una città Lisbona è una bellissima città con un ecosistema tecnologico molto sviluppato e unico. Ha una comunità IT vivace e molto attiva di cui vogliamo far parte. In generale, il Portogallo è uno dei Paesi più digitalizzati digitalizzati d'Europa. La maggior parte delle persone parla correntemente l'inglese, il paese ha un fuso orario molto conveniente ed è vicino ai nostri clienti statunitensi", ha dichiarato a The Portugal News Volodymyr Chyrva, cofondatore e managing partner di Sigma Software Group.

Inoltre, ha dichiarato che uno dei motivi principali per cui hanno portato Sigma nel Paese è che "il Portogallo sostiene l'Ucraina e siamo davvero grati a questo Paese e ai portoghesi per aver aiutato gli ucraini in tempi così difficili".

Per quanto riguarda l'opzione di aprire uffici in un settore in cui la maggior parte dei dipendenti lavora a distanza, ha detto che in tempi come questi apprezzano "l'opportunità di comunicare e condividere idee di persona in luoghi confortevoli". In questo momento è davvero importante sentire l'unità e il senso di cameratismo con i nostri connazionali. Questo ci distrae un po' da tutti gli orrori della guerra".

Sostenere l'Ucraina

"Dopo la prima settimana di guerra, i nostri dipendenti hanno hanno donato circa 340.000 dollari per gli aiuti umanitari e le necessità militari. Abbiamo stanziato computer portatili per le forze di difesa territoriale e stiamo lavorando alla consegna e alla ricerca di varie attrezzature informatiche dall'estero. Ci occupiamo anche di compiti speciali nell'ambito del progetto IT Army. Molti dei nostri specialisti hanno iniziato ad assistere le organizzazioni di volontariato. Alcuni dei nostri specialisti si sono uniti all'esercito e alle forze di difesa territoriale, mentre altri consegnano autonomamente cibo e medicine in zone calde come Charkiv".

Oltre a molte altre iniziative, "Sigma Software ha anche deciso di potenziare il progetto Femmegineering, creato da Sigma Group, e di estenderlo ai mercati tecnologici europei emergenti come Polonia, Romania, Bulgaria e Portogallo. L'obiettivo è sostenere le rifugiate e le donne locali a entrare nel settore tecnologico e a costruire carriere di successo".



Salute mentale

Molti rifugiati sono fisicamente al sicuro nei Paesi che li ospitano, come il Portogallo, ma questo non significa che non abbiano bisogno di aiuto o che il lavoro sia fatto per loro. In realtà, "molti hanno bisogno di aiuto per gestire la tensione nervosa e lo stress".

"Alcuni hanno lasciato i propri cari in città dove si combatte ancora. Per questo motivo abbiamo creato gruppi e riunioni interne online in cui abbiamo invitato i migliori esperti del settore per fornire supporto psicologico", ha dichiarato il cofondatore e socio amministratore.

Il background dell'azienda

Fondata 20 anni fa a Kharkiv, in Ucraina, con il nome di Eclipse Software Programming, nel 2007 si è unita alla società di consulenza svedese IT Sigma.

"Il nostro obiettivo è sempre stato quello di fornire servizi e consulenza IT di alto valore a imprese e startup e ci siamo sempre concentrati su partnership a lungo termine", hanno dichiarato.

Alla ricerca di talenti
Questa azienda sta assumendo nuove persone da inserire nel proprio team. Secondo loro, il settore IT ucraino rimane stabile nonostante il rallentamento delle prime settimane. il rallentamento delle prime settimane dovuto al trasferimento dei dipendenti in territori più sicuri.. "Le aziende IT orientate all'esportazione hanno dimostrato una crescita e una trazione costanti dei ricavi, indicando la stabilità del settore nonostante la crisi più grave".

Inoltre, quest'anno si prevede di assumere fino a 20 dipendenti, soprattutto sviluppatori Java e Python, ingegneri Big Data e DevOps. Al momento non ci sono ancora portoghesi che lavorano in questa azienda, ma Volodymyr Chyrva pensa che le cose potrebbero cambiare presto.