Secondo DECO, 16 compagnie aeree hanno annunciato che diventeranno più trasparenti con i consumatori sui loro diritti e informeranno correttamente i consumatori che hanno ottenuto un buono di viaggio invece del rimborso che cercavano (ad eccezione di Wizzair e Iberia che hanno rifiutato).

Tutto questo è avvenuto dopo una denuncia sottoscritta da BEUC, DECO e altre dieci associazioni di consumatori, nel luglio 2020, motivata dalle diverse violazioni dei diritti dei passeggeri, e in seguito alle indagini della Commissione Europea e della Rete di Cooperazione tra Autorità rnazionali con l'applicazione della legislazione sui diritti dei consumatori.

Le 16 compagnie aeree con sede nell'UE che hanno garantito che miglioreranno le loro politiche di cancellazione e rimborseranno i passeggeri a cui sono stati offerti buoni inutilizzati includono TAP, Ryanair e easyJet, tra le altre.

In Portogallo, DECO ha denunciato all'Autorità Nazionale dell'Aviazione Civile le prestazioni di alcune compagnie aeree, che hanno violato i diritti dei passeggeri, in particolare il diritto al rimborso: "In seguito a questi passi, c'è stata una serie di miglioramenti nelle informazioni fornite ai consumatori sui siti web delle compagnie aeree. Tuttavia, finora queste violazioni dei diritti dei passeggeri non sono state, per quanto ne sappiamo, punite e in alcuni casi persistono ancora oggi", ha detto DECO.

Nonostante questa buona notizia, DECO ha ammesso che ci sono consumatori che stanno ancora aspettando il rimborso, mentre alcuni di loro hanno ricevuto importi che non considerano equi, "dato che il diritto al rimborso è solo ora formalmente riconosciuto dalle compagnie aeree".

Tutto sommato, questa situazione non è nuova. Infatti, a febbraio avevamo già portato l'argomento sotto i riflettori spiegando quali erano i diritti dei consumatori, quando erano quasi costretti ad accettare i voucher.

Nonostante la legislazione europea sia chiara quando stabilisce che i consumatori possono chiedere un rimborso completo se il loro volo è stato cancellato a causa della pandemia, migliaia di consumatori sono stati costretti ad accettare dei buoni invece dei rimborsi richiesti. Per favore, date un'occhiata a: https://www.theportugalnews.com/news/2021-02-12/flight-cancellations-reimbursement-or-voucher/58219

Se state vivendo una situazione simile e avete bisogno del supporto di DECO, contattate DECO via email a deco@deco.pt o tramite la linea WhatsApp di DECO (+351) 966 449 110.