Noi inglesi siamo certi che quest'inverno riscaldare le nostre case costerà più dell'intero budget della NASA. Siamo anche certi che alcune persone potrebbero ricorrere a bruciare le assi del pavimento solo per riscaldarsi. Anche il gatto di famiglia rischia di diventare cibo o combustibile. Sono sempre più convinto che, se il mondo non si dà una mossa in fretta, c'è il rischio concreto che gli alimenti di base finiscano per scarseggiare.

La scarsità di cibo è un problema che non posso affrontare con leggerezza, perché la scarsità di cibo significa che milioni di bambini potrebbero soffrire la fame. Ora, mia madre non era ricca, ma si è sempre assicurata che nessuno di noi (i suoi quattro figli) andasse a letto affamato, perché è questo che fanno le mamme. Ma cosa avrebbe potuto fare se le scorte di cibo non ci fossero state? Il denaro non serve a nulla, né è un ornamento, se i beni non sono disponibili. Questo triste scenario è quello che si trova ad affrontare un numero sempre maggiore di persone in tutto il mondo.

Ci sono altre carenze meno gravi che di recente hanno funestato la vita di alcune persone, come la grande carenza di microchip causata dalla pandemia. Ma questa non è una notizia così terribile per tutti. I veicoli elettrici non vanno bene senza microchip e la carenza in corso significa che vengono prodotti meno veicoli elettrici e quindi meno proprietari irritabili di veicoli elettrici che intasano gli Starbucks ai servizi autostradali. Non ho mai posseduto un veicolo elettrico, ma ho notato che le colonnine di ricarica autostradale non sono state progettate per immettere energia nell'auto, bensì come un altro mezzo con cui le compagnie energetiche possono succhiare più denaro dai conti bancari delle persone. Entro Natale, le grandi compagnie energetiche avranno saccheggiato così tanto i soldi di tutti che quasi nessuno ne avrà più per comprare una carota. Questo massiccio prosciugamento delle finanze, unito ai prezzi record di benzina e gasolio, fa sì che il numero di persone che attualmente sta pensando di acquistare un'auto nuova sia esattamente nullo.

Conseguenze

Tutto questo ha delle conseguenze. Una di queste conseguenze è che oltre il 25% di tutte le auto in circolazione nel Regno Unito ha quasi 15 anni. Ho letto numerosi articoli che suggeriscono che l'invecchiamento dei veicoli sulle trafficate strade britanniche potrebbe potenzialmente causare un maggior numero di incidenti. Persone del calibro dell'AA e del RAC hanno affermato che, in base alle loro esperienze, le auto più vecchie tendono a essere guidate da automobilisti più attenti al budget. Ciò può significare che i veicoli più vecchi hanno maggiori probabilità di avere parti usurate, pneumatici difettosi e registri di manutenzione carenti o addirittura mancanti. Ciò significa che i guasti sono molto più probabili. Di recente il RAC ha impiegato 4 ore per rispondere a una chiamata per un piccolo guasto apparso su una delle nostre auto, il che dimostra quanto siano impegnati.

Naturalmente, le auto moderne sono dotate di una serie di ausili alla guida e di tecnologie di sicurezza passiva che possono aiutarci a evitare di trovarci in situazioni potenzialmente pericolose. L'avviso dell'angolo cieco ci avvisa se c'è qualcosa in agguato dove non riusciamo a vederlo, mentre se guidiamo un'auto più vecchia dobbiamo affidarci ai nostri sensi. In sostanza, sono molte di più le cose che possono andare storte su un'auto nuova, che spesso si spegne o entra in modalità limp-home se viene rilevato un guasto significativo in uno di questi sistemi spesso complessi. Questo significa quasi invariabilmente un intervento dell'AA o del RAC.

Naturalmente, non tutte le auto più vecchie sono sottoposte a scarsa manutenzione. Tutt'altro. Ad esempio, ho una Mercedes E280 CDI del 2008 che ha solo 24.000 chilometri. Nessuno dei miei veicoli, vecchi o nuovi, è stato trascurato. Certo, la Mercedes del 2008 non dispone di aggeggi moderni come l'assistenza al mantenimento della corsia o l'avviso di angolo cieco, come quelli montati sulla nostra ultima Ford Mondeo MK5, che ci dice persino quando siamo in ritardo per una pausa caffè! Tuttavia, sono riuscito a vivere 35 anni senza incidenti gravi, affidandomi solo al mio sistema di sicurezza automatico. Ho imparato ad accostare se sono stanco. Dieci o quindici minuti di sonno possono salvare la vita.

Al giorno d'oggi, in un'auto moderna sono integrati da poche centinaia a oltre tremila microchip. Questi controllano tutto, dal controllo del clima, ai freni, a tutte le funzioni del motore. Sì, i microchip in qualche modo vi dicono anche quando avete bisogno di una dose di caffeina e, credetemi, funziona. La Mondeo fa lampeggiare raramente il simbolo del caffè, a meno che non sia completamente esausto e abbia davvero bisogno di una pausa.

Piuttosto che ridurre le linee di produzione delle auto fino a quando gli effetti della pandemia di Covid-19 non si attenueranno e i microchip non saranno più facilmente disponibili, le case automobilistiche stanno eliminando alcuni di questi sistemi. Hanno iniziato a eliminare cose inutili come la ricarica wireless del telefono. Poi sono state eliminate alcune funzioni del touch-screen e una serie di altre stranezze elettroniche a cui la maggior parte dei clienti non saprà nemmeno accedere, per non parlare dell'uso.

Catene di fornitura

La guerra in Ucraina ha ostacolato i produttori di automobili perché una quantità enorme di materie prime utilizzate nell'industria proviene dall'Ucraina o dalla Russia. Queste catene di approvvigionamento sono attualmente chiuse o operano a capacità drasticamente ridotte. La situazione rischia di peggiorare ulteriormente se non cessano le ostilità. Tra qualche mese saremo fortunati ad avere un parabrezza sulle nuove auto. Presto una BMW Serie 7 assomiglierà più a una Austin Allegro e una Mercedes Classe S, un tempo all'avanguardia, arriverà nei nostri showroom più vicini con l'aspetto di una Morris Marina, completa di tamburi dei freni e di un set di carburatori SU.

La morale della storia è questa: Qualunque sia il veicolo con motore a combustione che state guidando, tenetelo stretto! Sarete molto contenti di averlo fatto, perché le tanto osannate auto elettriche hanno bisogno di un numero ancora maggiore di microchip per funzionare. Anche i punti di ricarica che vedete nelle stazioni di servizio hanno bisogno di chip per far funzionare sistemi di ricarica molto complessi senza far esplodere la batteria. In ogni caso, se credete ai catastrofisti, i sostenitori delle auto elettriche non si collegheranno presto a nessuna presa di corrente, se arriveranno le interruzioni di corrente previste.

Se vogliamo che una parvenza di normalità ritorni nel nostro mondo assediato e se vogliamo davvero evitare di regredire in un mondo di Allegro e Trabant, è necessario che qualcuno conduca Putin e Zelensky a un tavolo di trattative, preferibilmente prima che l'alito gelido dell'inverno attanagli l'emisfero settentrionale. A prescindere dalle loro differenze, si dovrà comunque raggiungere un accordo di compromesso che non piacerà a nessuna delle due parti. Altrimenti, se questa guerra si trascinerà ancora a lungo e la presa della Russia inizierà a diminuire, Putin non vorrà essere dipinto come il perdente. Se questo scenario dovesse mai realizzarsi, Dio solo sa quale agghiacciante depravazione e barbarie potrebbe scatenarsi sui campi di battaglia dell'Ucraina, già tetri e macchiati di sangue.